I nostri tour in bicicletta


Caldara di Manziana: le betulle degli sciamani.In bici nelle terra vulcanica del territorio Sabatino. La Caldara di Manziana è uno dei monumenti naturali più belli del Lazio e rappresenta uno dei biotopi più importanti dell’Italia centrale per i suoi aspetti geologici e ambientali, con la sua palude di acque sulfuree, il boschetto di betulle e la torbiera. In particolare avremo modo di ammirare le betulle bianche, tipiche dei territori nordici con clima freddo, per raccontare storie legate ai riti sacri degli sciamani. Forse è proprio per questo che, secondo alcuni studiosi, nelle vicinanze sarebbero presenti resti di un tempio etrusco.

Manziana

 

La via dell’acqua, le cascate di Castel Giuliano.L’acqua è l’elemento che caratterizza questa terra sia per lo sviluppo antropologico che economico, come testimonia l’insediamento Etrusco-Romano. Ci accompagna in questo viaggio tra i campi coltivati, arati e incolti, ma anche tra paesaggi pastorali e dimore contadine storiche, tipici scorci della nostra terra.

Cascate

Anguillara Sabazia. Dal centro storico di Anguillara Sabazia si pedala lungo la via Clodia, antica strada romana dove incontreremo le mura di Santo Stefano e una villa romana del II sec d.C. Il tour prosegue per una via di campagna tra pascoli che si trasformano nei colori seguendo le stagioni, greggi di pecore, mucche maremmane, mucche da latte e orti biodinamici dove si coltiva benessere ed armonia. E’ proprio in questa zona che nasce il ricercatissimo Caciofiore, un formaggio prodotto con caglio vegetale di cardo selvatico secondo la ricetta descritta da Columella nel 50 d.C. Arriveremo fino alla cantina Fontana Murata per gustare cibo sano.

Tavola

Riserva Naturale di Canale Monterano –“Un’armonica relazione tra arte e natura”. Tra i colori, gli odori, la luce e i suoni della vecchia città di Monterano dove l’arte descrive armoniosamente la natura. Questo è un luogo incantevole. Una tagliata etrusca, un acquedotto, la vallata del fiume Mignone, l’antico borgo abbellito dalla mano del Bernini, polle sulfuree ed un fico selvatico cresciuto all’interno di un vecchio convento. E’ proprio in questo scenario che sono stati girati “Ben Hur”, e “il Marchese del Grillo”.
Martignano
SE VUOI PARTECIPARE AI NOSTRI TOUR  OPPURE SE VUOI NOLEGGIARE DELLE BICI

CONTATTACI:                

333.6769369 (STEFANO) – INFORMAZIONI@TERRATUA.IT